Calciomercato Catanzaro News

Pietro Cianci è il nuovo obiettivo in attacco. Per Carlini si lavora al rinnovo fino al 2023

Pietro Cianci punta

Entrano nel vivo le trattative di calciomercato del Catanzaro del ds Alfio Pelliccioni

Tanti, anche troppi, i nomi accostati alle Aquile in questi primi giorni di calciomercato.

Le trattative sono entrate nel vivo e il ds Pelliccioni si sta muovendo per chiudere gran parte degli arrivi prima dell’inizio del ritiro a Moccone.

In porta sarà addio con Di Gennaro. Le parti si sono già confrontate e la decisione è quella di non proseguire il rapporto. A difendere i pali giallorossi ci sarà Branduani, mentre il giovane Avella della Casertana è il candidato più importante a ricoprire il ruolo di secondo.

Michele Avella, portiere classe 2000, ha collezionato 29 presenze nella passata stagione e i tifosi del Catanzaro lo ricordano per i miracoli fatti nel match del “Ceravolo” terminato 0-3 per la formazione di mister Guidi.

In difesa è chiusa la trattativa per l’ex Cosenza Matteo Legittimo che firmerà un biennale nella prossima settimana, mentre si stanno limando i dettagli per il capitano del Matelica, Simone De Santis. Il Catanzaro e l’agente del ragazzo (Gianfranco Cicchetti) sono in contatto per definire gli ultimi dettagli e anche in questo caso la prossima settimana potrebbe essere quella decisiva per la firma.

A completare il reparto la società è alla ricerca di un difensore mancino, mentre è sempre più distante il ritorno di Scognamillo, seguito con interesse da Pescara e Reggiana.

Il restyling delle corsie laterali va avanti in modo intenso. Tentardini, terzino sinistro ex Teramo, è il secondo affare virtualmente chiuso. Insieme a Porcino e alla duttilità di Legittimo completerà la corsia sinistra. Sulla destra è confermata la trattativa per l’ex Reggina Gabriele Rolando, seguito anche dal Pescara di Auteri. L’altro sondaggio fatto è quello per Enej Jelenič del Padova.

Calapai, Baschirotto e Lepore sono gli altri nomi usciti nei giorni scorsi, ma dove non ci sono conferme. Proprio sul futuro di Luca Calapai, il procuratore e avvocato Mario Dattola, contattato dalla nostra redazione, smentisce e ci fa sapere che “non c’è stato alcun contatto con il Catanzaro”.

A centrocampo sono diversi i sondaggi fatti, ma non ci sono conferme su innesti imminenti. Al contrario, la notizia arrivata ieri è che Davide Petrucci non vestirà il giallorosso. La notizia è riportata da alcune testate di Cosenza, il centrocampista avrebbe rifiutato il contratto biennale proposto dal Catanzaro per portare avanti le trattative con due club di Serie B (Cremonese e Pordenone). Sciaudone, Welbeck e Ronaldo sono alcuni dei calciatori accostati al Catanzaro, ma bisognerà attendere qualche giorno per conoscere le reali strategie del club giallorosso.

Il reparto offensivo è quello dove i tifosi giallorossi si aspettano le manovre più importanti.

Sfumato l’arrivo di Alessandro Marotta che, come anticipato nelle scorse settimane, cercava una sistemazione che gli permettesse di avvicinarsi a casa (accontentato dal Modena), il Catanzaro ha subito anche il rallentamento della Triestina per il ritorno di Di Massimo a causa dell’interruzione del rapporto con Giuseppe Pillon. Avevamo già raccontato di come la prosecuzione del progetto tecnico potesse accelerare le manovre per un ritorno di Di Massimo in Calabria, ma così non è stato.

L’Amministratore Unico del club, Mauro Milanese, ha deciso di cambiare guida tecnica e di bloccare le cessioni in attesa delle valutazioni del nuovo allenatore (Carlos França in pole). Il ds Pelliccioni proseguirà le trattative per sostituire Di Massimo ed evitare intoppi ma, conoscendo la stima di Calabro nei confronti del ragazzo, non è da escludere un ritorno di fiamma nella seconda parte di mercato.

Un’altra voce circolata nei giorni scorsi riguarda l’interesse della Viterbese per il centrocampista giallorosso Massimiliano Carlini (nato a Terracina). L’apprezzamento è confermato, ma il club giallorosso non vuole privarsi dell’elemento più determinante della scorsa stagione e le parti stanno già lavorando per il prolungamento del contratto fino al 2023.

Bombagi e Fella sono trattative vere e ben avviate, ma non ancora concluse. Per Francesco Bombagi il Catanzaro ha superato con decisione la concorrenza dell’Avellino (che adesso punta Anthony Partipilo) e potrebbe essere proprio lui il primo innesto ufficiale nel reparto avanzato. Per Fella bisognerà attendere l’intricata situazione societaria della Salernitana, ma al momento il Catanzaro è in vantaggio sulle altre contendenti.

Accantonato il sogno Marotta, è Pietro Cianci è il nuovo obiettivo per l’attacco. Dopo la parentesi al Bari nella passata stagione, la punta classe 1996 è tornata al Teramo in attesa di un nuovo trasferimento. I contatti con l’agente Giovanni Tateo (procuratore anche di Di Piazza e Molinaro) sono partiti da qualche settimana e il Catanzaro è in pole sulla concorrenza. Nelle ultime ore è arrivato un nuovo sondaggio del Bari che sta valutando il ritorno di Cianci in Puglia e, tenendo conto che Cianci è nato a Bari oltre che essere tifoso dei Galletti, bisognerà attendere con calma l’evoluzione delle trattative.

Per completare il reparto offensivo il ds Pelliccioni osserva gli esuberi in casa Ternana e Padova.

Alexis Ferrante è seguito con attenzione dalle Aquile e potrebbe approdare in giallorosso, mentre dal Veneto dovrebbe arrivare con la formula del prestito la punta fisica che possa garantire centimetri.

Autore

Avatar

Arturo Ferraro Pelle

2 Commenti

Scrivi un commento