Catanzaro News Dalla Redazione

Viterbese – Catanzaro 2-2

Tony Marchese
Scritto da Tony Marchese

Le Aquile in vantaggio con Fischnaller e D’Ursi subiscono la rimonta dei padroni di casa

Ennesima partita dominata e gettata alle ortiche. E’ un campionato che il Catanzaro sembra aver fatto di tutto per non vincere, ed ora sembra che stia facendo di tutto per non ottenere un dignitoso e vantaggioso piazzamento ai playoff.

La gara nel primo tempo e’ giocata prevalentemente a centrocampo, con le due compagini che si annullano a vicenda. E’ il Catanzaro a sbloccare il risultato grazie alla qualita’ dei suoi avanti. In particolare e’ Fiscnaller che oggi ha fatto la differenza, infatti finche’ e’ rimasto in campo ha trascinato i suoi verso una vittoria che sarebbe stata meritatissima. Al 34′ sfodera dal cilindro una gran punizione che s’insacca alla sinistra di Valentini, gara sbloccata ed inizia un’altra partita. La Viterbese accusa il colpo e s’innervosisce, ne fa le spese Rinaldi che viene espulso per doppia ammonizione. D’Ursi potrebbe raddoppiare con un gran tiro dalla distanza ma Valentini si salva deviando sull’incrocio dei pali.

Nel secondo tempo con un uomo in piu’ inizia un’altra gara. Il Direttore di gara chiaramente preoccupato di dover pareggiare la momentanea superiorita’ numerica del Catanzaro, fischia a senso unico attendendo l’occasione buona per compensare quanto accaduto nel primo tempo. Le Aquile sembrano intimorite e si chiudono nella propria meta’ campo senza far scattare l’arma del contropiede. L’occasione al signor Santoro di Messina gliela serve su un piatto d’argento Maita, quando ferma fallosamente un avversario dopo aver cincischiato con la palla sulla trequarti avversaria. Doppia ammonizione ed espulsione. Conti pareggiati ? Purtroppo no.

Auteri sostituisce Bianchimano con Eklu e ridisegna la squadra con un 3-4-2.

Fischnaller reagisce e da solo si beve mezza difesa avversaria servendo sulla sinistra D’Ursi (24′ st.) che completamente solo deve solo appoggiare la palla in fondo alla rete. Il due a zero scoraggia la Viterbese che comunque per inerzia ancora ci prova, ma il Catanzaro ancora con Fischnaller sfiora la terza maracatura e, sulla ribattuta di Valentini, D’Ursi da solo due metri spedisce alle stelle.  A questo punto e’ ancora il direttore di gara ad incidere sull’andamento della gara decretando un calcio di rigore per i padroni di casa ed espellendo Signorini, il Catanzaro adesso gioca con nove uomini sul terreno di gioco. Polidori al 31′ st. realizza il calcio di rigore che accorcia le distanze. Anche D’Ursi esce per far posto a Figliomeni.

La gara si fa difficile per il Catanzaro che si difende e fatica a ripartire, Statella rileva lo stremato Fischnaller, ma serve a poco al 92′ e’ Atanasov a pareggiare i conti quando su una palla lanciata in avanti anticipa Riggio di testa infilando Furlan sul primo palo.

Purtroppo il risultato scontenta i GialloRossi che ancora una volta dominano la partita e la gettatano alle ortiche per la poca concentrazione di qualche singolo in una fase importante della gara.

Con questo pareggio il Catanzaro sale a 58 punti in classifica dietro al Catania a quota 60 che oggi affrontera’ il Francavilla e che Domenica prossima ospitera’ al Massimino la Sicula Leonzio. La Viterbese va a quota 45 in ottava posizione.

TM

A proposito dell’autore

Tony Marchese

Tony Marchese

3 Commenti

  • Noi abbiamo delle colpe però ste schifezze di arbitri sono una vergogna!
    Comunque ripeto un pareggio a Viterbo è un buon risultato

    • Ma si dai guardiamo il bicchiere mezzo pieno…abbiamo due bomber a doppia cifra che sono un capitale in particolare d ursi giovane e semisconosciuto possiamo arrivare terzi e abbiamo quasi un mese di tempo per recuperare al top figliomeni statella e company forza catanzaro

Lascia un commento